La biomeccanica

La biomeccanica è l'applicazione dei principi della meccanica agli organismi viventi.

Questa scienza viene spesso utilizzata nel mondo del ciclismo, ove si necessita di una corretta posizione in sella volta ad evitare problemi posturali del ciclista e a garantirne una sua migliore efficienza prestazionale, minimizzando il dispendio energetico e favorendo una corretta dinamica degli arti inferiori durante il gesto della pedalata.

La biomeccanica nasce dunque con la finalità di migliorare l'ergonometria del mezzo tecnico (nel caso del ciclismo, ovviamente, la bicicletta) per garantire all’atleta, sia esso un agonista o un semplice amatore, di esprimere la massima potenza muscolare di cui dispone. Tutto ciò, ovviamente, significa, in definitiva, migliorare il rendimento, ossia il rapporto tra costo energetico e le resistenze che devono essere vinte.

La biomeccanica non si rivolge solo ad atleti professionisti, ma anche e in particolar modo ad atleti non agonisti, che spesso necessitano di una visita biomeccanica che ne corregga la postura in bici. Una pedalata scorretta infatti, potrebbe causare infiammazioni e dolori articolari, a maggior ragione in soggetti che sopportano carichi di allenamento molto elevati.

Dunque, una volta che si conoscono le misure antropometriche dell’atleta, la biomeccanica è in grado di elaborare queste informazioni in maniera tale da arrivare a definire la posizione ideale per ciascuno.

Può valerne la pena.

Studio 3F srl di Ferrini Andrea - Informatica per le Aziende
Piazzetta Unità d'Italia, 13/1 - 30010 Camponogara(VE) | Tel. 041 5100613 Fax 041 8224078 P.I. 04221050273| email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.